domenica 27 gennaio 2013

Flash.....e' il caso di fermarti almeno per mezzo secondo.

Frenare la speculazione e gli scambi ultraveloci che dominano i mercati. E’ questo l’obiettivo che si è posto la commissione affari economici e monetari dell’Europarlamento (Econ), che ha approvato il testo emendato della nuova direttiva Mifid sui servizi finanziari e il relativo regolamento (Mifir). E’ stato così colpito in modo deciso il trading ad alta frequenza, noto anche come high frequency trading. Questo sistema di investimento ha raggiunto ormai più del 40% del totale degli scambi sulle borse europee.
Secondo gli addetti ai lavori, gli scambi ultraveloci sono la causa dell’eccessiva volatilità presente da qualche anno sui mercati finanziari. L’emendamento impone di mantenere una posizione aperta da poco sul mercato per almeno mezzo secondo, o 500 millisecondi. Se questo emendamento sarà definitivamente confermato, verrà inferto un colpo mortale al sistema di high frequency trading. Questo sistema di investimento è caratterizzato da contrattazioni ad altissima velocità, gestiti attraverso computer e sulla base di algoritmi.