lunedì 6 luglio 2015

Il Cavallo che entro' nelle Mura

Una strategia studiata a tavolino , un cavallo lasciato entrare nelle mura e che potrebbe cambiare la storia dell'Unione per sempre, un risultato che per la prima volta nella storia "politica" Europea vede il parere del popolo al di sopra di tutto e qualunque cosa accadrà , di questo, i creditori non potranno non tenerne conto...

Una Germania che continua ad ostentare sicurezza mentre da più parti e anche dai suoi stessi esponenti viene ammonita di ridimensionarsi , un FMI che improvvisamente si rende conto che la Grecia , affinché' il debito sia sostenibile, ha necessità di tagliare qualcosa ( condonarne una parte ) alla stregua di come avvenne per il popolo germanico nel lontano 1953

Un economista , Varoufakis , beffeggiato, insultato in ogni occasione utile , ma che a leggerne bene le teorie esposte in ben tre libri , non ha alcun torto per come ha gestito questa situazione, fino alla sua uscita di scena acuta e da vincitore.

La Grecia con il risultato raggiunto impone all'Europa una nuova visione , un venirsi incontro , non in base a chi ha il maggiore potere economico, ma in modo Politico spostando l'attenzione dalla moneta (euro), alla governance .....

A ben vedere il motivo del fallimento ( perché anche se forse non tutti se ne sono accorti ma l'Europa così come e' ha fallito ) e' stata esattamente la pretesa di poter controllare un aggregato monetario senza comunanza di obiettivi di natura politica. Forse, se ci fosse stato ciò , a tempo debito, ci si sarebbe resi conto che l'economia Greca non poteva essere intesa come un economia da Industrializzazione da strapazzo e insieme si sarebbe trovato il modo per valorizzare ciò che era insito nel suo DNA........Ma non è' andata così

Oggi , la speranza è di un tempo migliore per tutti e chiunque strumentalizzasse questo discorso riducendolo alla mera conclusione "la Grecia non voleva pagare i suoi debiti" e' semplicemente avulso da tutto ciò che passa per l'interesse di un popolo e della sua dignità .

Vaya Con Dios